FONDO SOSTEGNO AL REDDITO

Istituzione e Scopi

Il Fondo Sostegno al Reddito è stato istituito con Accordo Sindacale Provinciale del 5 dicembre 1990, ed ha iniziato la sua attività il 1° gennaio 1991. Esso è stato istituito per salvaguardare il patrimonio di professionalità del lavoro dipendente ed imprenditoriale.

 

PRESTAZIONI IN FAVORE DEI LAVORATORI

Cause integrabili;

a1) Eventi atmosferici che coinvolgono imprese aventi sede fissa e che provochino danni documentati tali da richiedere la sospensione dell’attività;
a2) eventi atmosferici (pioggia, neve, ghiaccio ecc.) che impediscano di svolgere la propria mansione ai lavoratori impiegati in cantieri esterni alla sede dell’azienda e impossibilitati a svolgere altra attività lavorativa all’interno;
b) calamità naturali;
c) interruzione dell’erogazione delle fonti energetiche causata da fattori e soggetti esterni all’impresa;
d) difficoltà di utilizzo delle materie prime già acquistate dovute a fattori e soggetti esterni non legati al sistema economico, produttivo o di mercato;
e) mancanza di lavoro;
f) riconversioni derivanti da ristrutturazioni aziendali e processi di innovazione tecnologica interni all’impresa;
g) sospensioni derivanti da interventi di bonifica ambientale finalizzati alla salvaguardia della salute sui singoli luoghi di lavoro;
h) gravi calamità (es. incendio).
Per gli eventi previsti al punto a2, l’intervento è limitato a due settimane nell’arco dei dodici mesi precedenti.

 

Minimi non Integrabili

a) Eventi atmosferici 1 giornata;
b) Carenza materiale prime 1 giornata;
c) Interruzione erogazione fonti energetiche 4 ore.

 

Entità delle Prestazioni

Rimborso dell’80% del salario corrisposto ai dipendenti dalle aziende artigiane, per un periodo massimo di nove settimane all’anno, elevabili a 13 o a 26, nei casi di sospensione di lavoro.
L’intervento del F.S.R. è normalmente integrativo della prestazione prevista dall’ art. 3 comma 17 della legge 92/2012 (Fornero) ed erogata tramite FSBA/EBRET e dovrà essere richiesto successivamente all’esaurimento dei 90 giorni previsti dalla normativa nazionale.
Può, comunque, essere richiesto nella misura massima di 80 ore nell’arco del mese nei seguenti casi:
• per brevi periodi di sospensione lavorativa;
• per i periodi di parziale riduzione dell’orario di lavoro, non potendo, in questo caso, accedere alla prestazione erogata dal FSBA/EBRET;
• nelle altre situazione in cui non può essere attivato l’intervento previsto dall’ art. 3 comma 17 della legge 92/2012 (Fornero).

 

Ratei 13° e 14° Mensilità

Per i periodi di intervento (sospensione e/o riduzione dell’attività lavorativa)di cui ai precedenti punti ai lavoratori matureranno i ratei (13° e 14° in quanto spettante) per intero. I ratei verranno corrisposti direttamente dall’azienda nei periodi contrattualmente stabiliti.

 

PRESTAZIONI IN FAVORE DELLE AZIENDE

Il Fondo Sostegno al Reddito interviene a favore dell’impresa nei sottoelencati casi mediante concessione di contributi.
a) Servizi reali all’impresa, quali attività formative, diffusione delle tecnologie, ecc. (Mod. 31 ; Mod. 24)
b) Interventi di bonifica ambientale finalizzati alla salvaguardia della salute sui luoghi di lavoro; (Mod. 23)
c) Contributo a fondo perduto finalizzato alla trasformazione dell'apprendistato in rapporto di lavoro a tempo indeterminato, in seguito al raggiungimento della qualifica; (Mod. 28)
d) Rimborso del 60% dei contributi Inps a carico dell’azienda gravanti sulle prestazioni del Fondo concesse ai lavoratori dipendenti ai sensi dell’art. 14 e del rateo (13° e 14° mensilità) maturato nei periodi di intervento;
e) Rimborso dei permessi retribuiti spettanti ai rappresentanti alla sicurezza, ai sensi dell’ accordo applicativo del D.Lgs 81/2008 e succ. mod. del 28 Giugno 2011. (Mod. 25)

 

FINANZIAMENTO DEL FONDO SOSTEGNO AL REDDITO

Per il finanziamento del Fondo è dovuto un contributo dell’0,60%, di cui l’0,40% a carico del datore di lavoro e lo 0,20% a carico del lavoratore.

Per entrambi i Fondi, tutte le prestazioni erogate vengono rapportate all’effettivo orario di lavoro svolto dal dipendente.
In caso di lavoro par-time tutte le prestazioni saranno ridotte in maniera direttamente proporzionale.
 
RESTANO SEMPRE A CARICO DELL’AZIENDA LE GIORNATE FESTIVE DI CUI ALLA LEGGE 260/49
E LA RICORRENZA DEL SANTO PATRONO, NONCHÉ LE FERIE ED IL T.F.R.